Abbattimento canone di locazione per genitori separati o divorziati-REGIONE LOMBARDIA

Nello specifico, si tratta di un contributo economico di importo variabile, da un minimo di €2.000 ad un massimo di € 3.000 annui, per l’abbattimento del canone di affitto sostenuto dal genitore che non ha più la disponibilità della casa familiare.Il genitore deve avere figli nati o adottati nel corso del matrimonio, deve possedere un reddito ISEE inferiore o uguale a € 20.000, deve risiedere in Lombardia da 5 anni continuativi e, in base alla sentenza di separazione/divorzio, deve risultare obbligato al mantenimento dei figli e non assegnatario della casa familiare.Per accedere al contributo il richiedente dovrà presentare domanda, come previsto dal Bando regionale “Abbattimento del canone di locazione” (sito web www.regione.lombardia.it), direttamente alle Aziende Socio-sanitarie Territoriali (Asst) dove risiede, secondo le modalità indicate da ciascuna Agenzia di Tutela della Salute (ATS) nel proprio sito istituzionale. La misura scade il 20 dicembre p.v. e sarà riattivata anche per la prossima annualità.