Servizi online

Autocertificazione
Descrizione: 

ANAGRAFE ON-LINE
LE AUTOCERTIFICAZIONI PER I CITTADINI

Cittadini e imprese ,oltre all’utilizzo della modulistica accessibile dalla home page del nostro sito, possono stampare moduli di autocertificazione direttamente on line, utilizzando modelli pre-compilati. Per accedere al Servizio online dell’Anagrafe offerto dal Comune di Bione (vedasi link a fine pagina), il cittadino dovrà presentare richiesta per ottenere una credenziale elettronica (nome utente e password personali), rivolgendosi direttamente all’Ufficio Anagrafe aperto dal lunedi’ al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 e il martedì pomeriggio dalle 16.00 alle 18.15, utilizzando il seguente modulo: RICHIESTA CREDENZIALI

ACCESSO TELEMATICO ALLA BANCA DATI ANAGRAFICA PER PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI TRAMITE CONVENZIONE CON IL COMUNE DI BIONE
PERCHE’ CONVENZIONARSI
A decorrere dal 1° gennaio 2012, giusta legge 183 del 12 novembre 2011, le Pubbliche Amministrazioni e i gestori di pubblici servizi:

- sono obbligati a non accettare e a non richiedere ai cittadini certificazioni in ordine a stati, qualità personali e fatti che possono essere sostituite da autocertificazioni o da atti di notorietà;

- sono tenuti ad acquisire d'ufficio le informazioni oggetto delle dichiarazioni sostitutive di cui agli articoli 46 e 47, nonché tutti i dati e i documenti che siano in possesso delle pubbliche amministrazioni.

Inoltre, i recenti provvedimenti governativi sulla semplificazione obbligano a incentivare l’uso dei mezzi telematici per lo scambio di informazioni tra le pubbliche amministrazioni, attivando un processo snellimento amministrativo a tutto vantaggio dell’ utenza, con ottimizzazione dei costi di gestione; in particolare l’art.58 del D.Lgs.82/2005 (Codice dell’Amministrazione Digitale) prevede, da parte delle Amministrazioni titolari di banche dati informatizzate e quindi accessibili per via telematica, la predisposizione di apposite convenzioni aperte all’adesione di tutte le amministrazioni interessate, sulla base delle linee guida redatte dalla DigitPA.

A CHI E’ RIVOLTO IL SERVIZIO
L’accesso telematico è rivolto agli Enti della Pubblica Amministrazione/ Società concessionaria-incaricata del servizio / Forze dell'ordine e Guardia di Finanza / uffici appartenenti all'autorità giudiziaria / organismi di diritto pubblico che abbia necessità di visionare informazioni anagrafiche per finalità istituzionali.
Gli stessi, mediante la stipula della convenzione in oggetto con l’Amministrazione Comunale (come da schema e da domanda scaricabili dai link ad fine pagina), saranno autorizzati e abilitati con apposite credenziali (userid e password) alla consultazione ed estrazione dalla banca dati anagrafica, dei dati strettamente necessari all’esercizio delle rispettive competenze istituzionali e specificatamente indicate nella convenzione.
Informazioni e chiarimenti:
Referente dei Servizi Demografici Pozzi Lorena: anagrafe@comune.bione.bs.it
tel. 0365897707-int.1
MODELLO DI DOMANDA per richiedere l’autorizzazione all’accesso e il rilascio delle credenziali, presentando contestualmente l’ATTO DI NOMINA DEL RESPONSABILE AL TRATTAMENTO DATI unitamente all’ ATTO DI NOMINA DELL’INCARICATO AL TRATTAMENTO DEI DATI ANAGRAFICI da trasmettere all’indirizzo mail:protocollo@pec.comune.bione.bs.it oppure tramite fax 0365897738.
SCHEMA DI CONVENZIONE , approvato con deliberazione di G.C. n.54 del 22.10.2013.

Servizi online clicca qui

RILASCIO CARTA IDENTITA' ELETTRONICA ( CIE) DAL MESE DI APRILE 2018

LA NUOVA CARTA D’IDENTITA’ ELETTRONICA (C.I.E.)

IL COMUNE DI BIONE A PARTIRE DAL  MESE DI APRILE  2018 RILASCIA LA CARTA DI IDENTITÀ ELETTRONICA (CIE) - documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare e che ha funzione:

  • di protezione da contraffazione per i dati anagrafici, foto e  impronte del titolare;       
  • di consentire l’autenticazione in rete da parte del cittadino, finalizzata alla fruizione dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni; 
  • abilitante ai fini dell’acquisizione di identità digitale sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID);

Al termine della procedura di richiesta al richiedente verrà rilasciato un modulo con il riepilogo dei dati contenente il numero della CIE e la prima parte del PIN e PUK (la seconda parte sarà contenuta nella lettera che verrà spedita dall'Istituto Poligrafico). Il modulo di riepilogo non costituisce un sostitutivo del “documento d'identità” richiesto.

 

LA RICHIESTA DEL DOCUMENTO AVVIENE UNICAMENTE SU APPUNTAMENTO, TELEFONANDO AL N.0365897707 INT.1, E PRESENTANDOSI NEL GIORNO FISSATO PRESSO LA SEDE DELL’UFFICIO ANAGRAFE, MUNITI DELLA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE:

  • UNA FOTOGRAFIA RECENTE con sfondo chiaro, conforme norme ICAO (come quella per passaporto);
  • CARTA DI IDENTITÀ SCADUTA O IN SCADENZA o DETERIORATA,oppure DENUNCIA DI FURTO O SMARRIMENTOdella precedente Carta d'Identità resa presso le Autorità competenti.
    • TESSERA SANITARIA;
    • (minori) MODULO DI ASSENSO per il rilascio della carta valida per l'espatrio, nel caso di minore accompagnato da un solo genitore( modulo disponibile nella sezione “modulistica”)
    • (stranieri) PERMESSO DI SOGGIORNO O CARTA DI SOGGIORNO, in corso di validità;
    • (stranieri) PASSAPORTO O DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO DEL PAESE ESTERO DI ORIGINE in caso di primo rilascio

ENTRO 6 GIORNI LAVORATIVI DALLA RICHIESTA PRESENTATA ALL’UFFICIO ANAGRAFE LA CIE SARÀ SPEDITA CON RACCOMANDATA DALL'ISTITUTO POLIGRAFICO E ZECCA DELLO STATO, ALL'INDIRIZZO INDICATO DAL RICHIEDENTE 

CONSIDERATI I TEMPI DI CONSEGNA DELLA NUOVA C.I.E. È NECESSARIO CHE I CITTADINI RICHIEDANO IN ANTICIPO L’EMISSIONE DEL NUOVO DOCUMENTO ELETTRONICO DATO CHE NON SARÀ PIÙ POSSIBILE IL RILASCIO “A VISTA” DELLA CARTA DI IDENTITÀ.

CHI PUÒ RICHIEDERLA

La CIE può essere rilasciata a tutti i cittadini maggiorenni e minorenni residenti sul territorio comunale.

Per il rilascio della CIE da parte degli Uffici consolari ai cittadini italiani residenti all’estero ed iscritti all'AIRE, si è in attesa di una specifica disciplina individuata dai Ministeri degli Esteri e dell’Interno. Fino a tale momento continuerà ad essere emesso il documento in formato cartaceo.

 

  • La carta d’identità cartacea potrà essere rilasciata immediatamente allo sportello nei casi di reale e documentata urgenza, segnalati dal richiedente per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche.
  • Sono altresì rilasciate in formato CIE le carte d’identità richieste da cittadini dimoranti nel Comune ma che non hanno la residenza, salvo i casi di urgenza documentati. In questo caso è obbligatorio per il Comune richiedere il nulla osta del Comune di residenza.
  • Sono emesse in formato CIE le carte d’identità dei cittadini impossibilitati a recarsi personalmente presso l’Ufficio Anagrafe (“a domicilio”). Unicamente in questo caso è ammessa la mancata registrazione delle impronte digitali.

Per i cittadini impossibilitati per gravi motivi di salute a presentarsi allo sportello, un delegato dovrà richiedere l’emissione del documento, che vedrà il passaggio di personale comunale (per la verifica dell’identità della persona e l’eventuale firma) a domicilio dell’interessato.

 

ESPRESSIONE DI VOLONTA’ ALLA DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI

Al momento della richiesta di emissione della Carta di Identità Elettronica le persone maggiorenni possono esprimere la propria volontà a donare organi e tessuti sottoscrivendo una dichiarazione che sarà inviata al Sistema Informativo Trapianti (SIT).

 

Il COSTO PER IL RILASCIO DELLA CARTA DI IDENTITÀ ELETTRONICA È DI EURO 22,21, CHE DIVENTANO EURO 27,37IN CASO DI DUPLICATO, comprensivi del rimborso di € 16,79  in favore dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per i costi di emissione e spedizione. Il versamento, in contanti, deve essere effettuato direttamente all'Anagrafe prima di procedere all'avvio della pratica di acquisizione dati.

 

DURATA E RINNOVO - Le carte d’identità in formato cartaceo rilasciate in precedenza restano comunque valide fino alla loro data di scadenza ed il rinnovo può essere richiesto 6 mesi prima della scadenza stessa. LA VALIDITÀ DELLA CIE è di:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Non è previsto il rinnovo a seguito di variazione di dati riguardanti lo stato civile, la residenza o la professione.

 

 VALIDITÀ PER L’ESPATRIO -La CIE può essere rilasciata valida per l'espatrio per i soli cittadini italiani. Quando non è valida per l'espatrio sulla carta appare apposita dicitura. Per un elenco aggiornato dei paesi in cui è possibile entrare con la carta d'identità, si consiglia di consultare il sito http://www.viaggiaresicuri.it/  selezionando il paese di proprio interesse.

MINORENNI - La CIE viene rilasciata al minore:

  • VALIDA PER L’ESPATRIO: per i minori cittadini italiani, previo assenso di entrambi i genitori, i quali devono recarsi agli sportelli insieme al minore. Nel caso non sia possibile per uno dei genitori presentarsi allo sportello, è possibile dare il proprio assenso compilando il  modulo disponibile in coda al presente avviso e allegando fotocopia del proprio documento d'identità in corso di validità.

Nel caso di rifiuto all'assenso da parte di un genitore, è necessaria l'autorizzazione del Giudice Tutelare.

Sulla carta di identità dei minori di 14 anni valida per l'espatrio, è possibile riportare il nome dei genitori. Quando non è riportato sul documento del minore di 14 anni il nome dei genitori è necessario, per recarsi all'estero con i genitori, munirsi almeno di un certificato di nascita del minore dal quale risultino i nomi dei genitori. Se il minore di anni 14 si reca all'estero non accompagnato da almeno un genitore è necessario richiedere in Questura la  dichiarazione di accompagnamento (modulo disponibile sul sito della Polizia di Stato).

  • NON VALIDA PER L’ESPATRIO: con la presenza, assieme al minore, di almeno un genitore. Il rilascio è possibile in tal caso previa esibizione di un precedente documento d’identità oppure con la presenza di un testimone maggiorenne munito di proprio documento d’identità personale.

 

Per richiedere il blocco della propria CIE, bisogna contattare il numero 800263388 fornendo le proprie generalità e gli estremi della denuncia presentata alle forze dell’ordine. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 18:00 e il sabato dalle ore 8:00 alle 14:00.

Il servizio è valido solo per la nuova CIE. Nel caso in cui il cittadino sia in possesso di una vecchia CIE la procedura d’interdizione resta inalterata: bisogna recarsi presso il comunedi rilascio dopo aver sporto denuncia presso le forze dell’ordine

Ufficio di riferimento: Servizi Demografici